Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

Come avere un sorriso perfetto: la forma dei denti



Come avere un sorriso perfetto ?  Quest’ultimo è determinato dalla naturale sintesi armonica tra i tuoi lineamenti del viso, la forma delle labbra e quella dei denti. Il dottore J.L. Williams nel 1914, dimostrò l’esistenza di rapporti tra il contorno dei denti e il contorno del viso. Questo concetto ha portato a classificare le diverse forme dei denti: quadrati, ovali e triangolari.

Negli anni cinquanta, invece, J.P. Frush e RD. Fìsher introdussero in odontoiatria il concetto SAP (sesso, età, personalità) secondo il quale esiste un rapporto tra forma dei denti anteriori e sesso, età e personalità del soggetto. L’età è espressa dall’incisivo centrale, il sesso dall’incisivo laterale e la personalità dal canino.

 

 

Come avere un sorriso perfetto: dimensione e lunghezza

 

 

Come dimensione dei denti si intende l’ampiezza mesio-distale ( la parte del dente più vicina alla linea mediana) e altezza inciso-gengivale. Per quanto riguarda i denti anteriori, da incisivo a canino, risulta evidente la maggiore dimensione dell’incisivo centrale rispetto al laterale (-30%) e al canino (-15%). Nell’arcata inferiore, invece, predomina la figura del premolare seguito a breve distanza dal canino e dall’incisivo laterale. Queste misure cambiano tra uomo e donna.

come avere un sorriso perfetto

 

La lunghezza dei denti, invece, anteriori dichiara l’età del soggetto. Denti corti, riscontrabili anche in soggetti giovani per usura da malocclusione, invecchiano un sorriso, mentre denti lunghi e ben evidenti lo ringiovaniscono. Gli incisivi inferiori che sono i denti più piccoli della bocca, infatti, hanno una lunghezza che varia dagli 8 ai 10 mm. Inoltre, fenomeni di usura, recessioni gengivali e chirurgia parodontale possono cambiare totalmente queste dimensioni verticali, sconvolgendo l’armonia e l’estetica di un sorriso. Come avere un sorriso perfetto? Questa è la classica domanda alla quale non si può rispondere in maniera precisa, questo perché dipende dalla combinazione di più fattori come: dimensione, lunghezza e forma dei denti.

Infine, la bellezza di un sorriso è condizionata dalla forma e dalla posizione del contorno gengivale. Il punto più alto della parabola o Zenith gengivale è collocato all’estremità dell’asse mediano del dente. Disarmonie e difetti nel contorno gengivale causano gravi problemi alla forma dei denti con conseguenze estetiche di notevole entità.

 

 

 

Superficie e colore dei denti

 

 

Come avere un sorriso perfetto? dipende anche dal colore dei denti e dalla loro superficie. Oltre la genetica, infatti,  il colore dei denti dipende principalmente da due fattori: il primo è la colorazione della dentina, cioè la parte di dente che si trova immediatamente al di sotto dello smalto e che, di natura, ha un colore giallastro. Il secondo invece, dipende dallo spessore dello smalto: questo tessuto ricopre la parte del dente esposta al cavo orale ed è costituito per il 4-5% da acqua e componenti organiche e il restante da sostanze inorganiche ( calcio, potassio, sodio, fosforo, cesio…). Le tonalità traslucide dello smalto, variabili dal bianco all’avorio, fanno trasparire il colore della dentina sottostante.

La morfologia di superficie dello smalto, durante l’intera vita, si differenzia costantemente: nel giovane si presenta ricca e ben evidente, nell’adulto e nell’anziano, a causa dell’usura tende a ridursi sino a scomparire. Esistono però, altre cause esterne che spesso comportano delle alterazioni più o meno gravi dello smalto. Nel dettaglio ecco quali sono quelle più comuni:

 

  • L’esposizione ad agenti chimici o l’assunzione di particolari farmaci ad alto dosaggio ( come la tetraciclina);
  • Fluorosi dovuta all’assunzione protratta di un quantitativo eccessivo di fluoro. Questa patologia si manifesta con delle chiazze bianche irregolari che, con il tempo, tendono a diventare gialle o marroni, modificando il colore dei denti;
  • Ipocalcemia: cioè una diminuzione del calcio ematico nell’individuo, che può determinare diverse complicanze per i denti, essendo molto deboli;







2018, dicembre 7

Cos’è il tartaro? ...

Cos'è il tartaro? È l'insieme di cellule morte e residui di cibo che si depositano sui nostri...

2018, dicembre 2

Come curare una carie: le...

Come curare una carie? Abbiamo già parlato in precedenza di questa comune patologia che...