Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

Igiene orale domiciliare: tecniche e raccomandazioni



Prendersi cura quotidianamente dei propri denti è di fondamentale importanza per non incorrere in problemi legati a carie, gengivite o infiammazioni di varia natura soprattutto in questo periodo particolare che ci vede costretti a stare a casa. L’igiene orale domiciliare rappresenta l’insieme di tutte tecniche che dovrebbero essere eseguite a casa per pulire i denti, le gengive, la lingua e il cavo orale.

Quali sono gli strumenti più utilizzati per l’igiene orale domiciliare?

 

Per assicurare il nostro benessere dentale quotidiano e per garantire igiene orale domiciliare, ci sono degli strumenti di cui non possiamo fare a meno.

 

  • Spazzolino da denti

Lo spazzolino rappresenta uno degli strumenti più importanti per garantire l’igiene orale proprio perché permette di rimuovere impurità presenti nella bocca e soprattutto la placca. Lo spazzolino può essere a setole morbide, medie o dure sulla base della natura della gengiva. In caso di recessione gengivale è necessario usare quello a setole morbide ed è fondamentale saper spazzolare i denti con giusti movimenti, preferibilmente dall’alto verso il basso. La SIDP raccomanda di spazzolare i denti almeno due/3 volte al giorno entro 30 minuti dai pasti per evitare il deposito di cibo e quindi di placca, spazzolando con cura soprattutto le zone più interne dei denti.

 

  • Dentifricio

Il dentifricio rende lo spazzolamento più piacevole grazie agli aromi di cui è composto, lasciando una bocca più fresca. Questo strumento è efficace solo se accompagnato da una giusta azione di spazzolamento.

 

  • Filo interdentale

Si tratta dello strumento più importante insieme allo spazzolino per l’igiene dentale, infatti contribuisce in maniera significativa alla rimozione della placca e del cibo tra gli spazi interdentali e le sostanze batteriche presenti sotto i margini delle gengive.

 

  • Scovolino

Nei casi in cui gli spazi interdentali sono ampi, l’azione dello spazzolino e del filo interdentale potrebbe non bastare e quindi si utilizza lo scovolino che ha delle setole posizionate come una spirale. È uno degli strumenti necessari per  per chi porta l’apparecchio o ha protesi fisse sui denti perché consente di rimuovere i residui di cibo anche più nascosti.

 

  • Collutorio

Dopo aver utilizzato lo spazzolino con dentifricio, lo scovolino e il filo interdentale, l’ultimo step dell’igiene orale è rappresentato dall’utilizzo del collutorio che favorisce  la rimozione della placca, agendo anche sulle cavità orali e quindi fungendo da beneficio a infezioni dentali o disturbi. È importante fare dei risciacqui con il collutorio in modo tale anche da smaltire gli ultimi residui di cibo.

 

  • Idropulsore

Si tratta di uno strumento innovativo nell’igiene orale che produce uno spruzzo e un getto d’acqua favorendo ancora di più la rimozione di placca e residui di cibo grazie anche alla frequenza delle pulsazioni (fino a 3000 in un minuto).

 

  • Pulisci lingua

Questo strumento ha la finalità di rimuovere patine batteriche sulla lingua, evitando così disturbi di alitosi.

Infine per favorire il benessere della propria bocca è consigliabile una buona alimentazione che limiti cibi e bevande con troppi zuccheri e anche ridurre il fumo che favorisce l’aumento della placca batterica.

E voi? In questo periodo di permanenza a casa vi state prendendo cura dei vostri denti? Contattateci per raccontarci le vostre esperienze quotidiane.

 







2020, Gennaio 11

Denti macchiati di nero: ...

INDICE Cosa sono le macchie nere sui denti (Black Stain)? Cosa succede se hai i denti macchiati di...

2019, Gennaio 8

La retrazione gengivale: ...

La retrazione gengivale si verifica quando la gengiva si sposta o si riduce,...