Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

Studi Mazzei & Collaboratori



Radiologia Digitale

La radiologia ha assunto un ruolo fondamentale nella pratica odontoiatrica, ed è uno tra gli strumenti a disposizione del dentista ormai indispensabile per effettuare una sempre più precisa diagnosi clinica. In particolare la radiografia consentente all’odontoiatra di:

• identificare con precisione l’anatomia delle strutture dento-maxillo-facciali di interesse, sulla quale impostare successivi approfondimenti per le esigenze diagnostiche;

• valutare il corretto espletamento delle fasi operatorie

• verificare i risultati raggiunti alla fine del trattamento.

Più di recente l’evoluzione tecnologica ha consentito, non solo di migliorare la qualità delle immagini, ma anche di ridurre le tempistiche e gli errori di sviluppo. E inoltre grazie all’introduzione delle tecniche digitali ora è possibile archiviare i dati radiografici in maniera più semplice e sicura.

Radiologia Digitale 3D

Nella moderna terapia implanto-protesica, l’esame radiologico è di fondamentale importanza perché è l’unica indagine che permette di studiare bene le ossa mascellari del paziente e inserire in maniera corretta gli impianti dentari.

I moderni protocolli implantologici, compresa la tecnologia computer assistita, prevedono che il paziente, dopo esami di primo livello come ad esempio una Rx-OPT, esegua un esame radiologico che permetta di studiare tridimensionalmente l’anatomia ossea della bocca del paziente.

Fino agli anni ’90 l’unico esame che permetteva di effettuare questo tipo di studio tridimensionale era la Tomografia Assiale Computerizzata (T.A.C.). Questo esame però, sebbene utile, sottoponeva il paziente ad una dose di radiazioni elevatissima, che al giorno d’oggi non è più giustificata, per applicazioni in campo odontoiatrico.

Nel ’98 è stata introdotta una nuova tecnologia, definita TC Cone Beam (C.B.T.C), che ha ridotto notevolmente l’esposizione del paziente alle radiazioni, permettendo oltretutto una elevata risoluzione e una qualità ottima delle immagini.

Per effettuare l’esame il paziente si accosta all’apparecchiatura e appoggia il mento su un apposito poggiatesta che facilita il suo corretto posizionamento. Il design aperto e lineare della macchina, evita la sgradevole sensazione di claustrofobia che si può invece avvertire invece durante la TAC convenzionale.

Questa nuova tecnologia permette di svolgere l’esame in un’unica scansione, con una durata media di 30-40 secondi e un dosaggio di radiazioni RADICALMENTE RIDOTTO rispetto al passato; Infatti da una dose di radiazioni elevata (in media di 0.31 mSv) di una T.A.C. convenzionale, si è passati ad una dose drasticamente ridotta (in media di 0.05 mSv) con la TC Cone Beam, quindi in media un’esposizione alle radiazioni di circa 6 volte inferiore.

In un unica soluzione,l’esame Cone Beam produce le radiografie necessarie per qualsiasi tipo di trattamento odontoiatrico, per studiare l’anatomia delle ossa mascellari del paziente, ottenere la ricostruzione di entrambe le arcate mascellari e visualizzare le strutture nervose (nervo alveolare inferiore) nonché le vie aeree ed i seni paranasali.

Insomma oggi l’esame T.C. Cone Beam rappresenta il top nella gamma nel campo radiologico odontoiatrico, essendo un esame completo e preciso, dal costo contenuto e di rapida esecuzione.

Sedazione Cosciente

La Sedazione cosciente è una pratica sicura ed efficace che permette di superare lo stress odontoiatrico, questo permette al paziente si sentirsi perfettamente a suo agio e all’operatore di lavorare in uno stato di tranquillità.

La sedazione cosciente viene effettua con una miscela di Ossigeno e Protossido d’Azoto, non è irritante, né tossico, non provoca allergie e viene eliminato con la respirazione.
Il Protossido d’Azoto desensibilizza le mucose orali, innalza la soglia del dolore e minimizza la sensazione del trascorrere del tempo.

La sedazione cosciente con protossido d’azoto e ossigeno è una tecnica consigliata all’odontoiatria infantile ed ai pazienti disabili. Il bambino respira da una mascherina nasale questo aereosol, rimane sempre cosciente, ma sarà molto più collaborante ed accondiscendete alle richieste del dentista. La seduta avviene senza più paura, stress o emozioni negative.

In questo modo riusciamo a curare denti da latte cariati in bambini anche molto piccoli, dai 4 anni in poi. Il rapporto con la seduta odontoiatrica cambia in modo radicale, aiutando i bambini a superare in modo definitivo l’approccio con il dentista.

Questa tecnica va affiancata ad altre più tradizionali, come l’ambientazione, la gentilezza e la dolcezza del nostro personale, che in ogni momento è sempre pronto a comprendere la delicata psicologia dei bambini di questa età.

Bisogna però premettere che esiste una piccola percentuale di casi che non risponde alla sedazione, e andrà quindi curata con altri metodi.

Lampada WhiteSpeed a Led Philips Zoom!

WHITESPEED rappresenta l’evoluzione della consolidata esperienza delle lampade per sbiancamento ZOOM!

Philips Zoom è uno dei sistemi per lo sbiancamento dei denti più usati negli studi dentistici di tutto il mondo e ha regalato un sorriso più bianco a più di 4 milioni di persone.

Test clinici hanno dimostrato che già dopo il primo trattamento, grazie a Philips Zoom, i denti possono essere schiariti fino a 8 tonalità; il 50 % dei pazienti, dopo il trattamento, ha riportato una tonalità pari a VITA B1 o addirittura più chiara.

Il gel Philips Zoom agisce grazie alla reazione foto-Fenton di perossido e ferro. La componente perossidica reagisce con il ferro generando radicali idrossilici, i cosiddetti “agenti sbiancanti”.

La fotosintesi favorisce il rinnovo continuo del ferro reattivo, la produzione costante di radicali idrossilici, migliorando
notevolmente il processo di sbiancamento.