Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

La paura del dentista provoca ansia e angoscia sia nei bambini che si devono sottoporre alla seduta odontoiatrica sia nei genitori che li accompagnano. Qual è allora la soluzione ottimale per permettere al dentista di lavorare e al paziente di rimanere tranquillo durante il trattamento? La sedazione cosciente con ossigeno e protossido d’azoto è la tecnica utilizzata presso il nostro studio dentistico, perchè permette di eliminare gli stati emotivi negativi, rendendo la seduta estremamente gradevole.

 

Sedazione cosciente: cos’è e come funziona

 

La sedazione cosciente è una metodica utilizzata da anni nella maggior parte degli studi odontoiatrici degli Stati Uniti e del Canada. Da pochi anni ha iniziato a diffondersi anche in Italia, rivolgendosi per lo più a tutti i pazienti in età pediatrica, ma in modo particolare ai bambini molto piccoli e a quelli traumatizzati da una precedente esperienza odontoiatrica.

Il principio è molto semplice: si utilizza un apparecchio – “sedation machine” – in grado di miscelare due gas, ossigeno e protossido d’azoto, in percentuali ben definite. La miscela viene inalata dal bambino tramite una mascherina profumata, in modo da raggiungere uno stato di  sedazione. Il bambino rimane perfettamente vigile e collaborante, risponde agli stimoli ed alle richieste dell’operatore, ma è estremamente tranquillo e non ha paura.  Rimane in questa condizione fino al termine della seduta, consentendo al dentista di lavorare nel migliore dei modi.  Al termine della seduta, il bambino scende dalla poltrona del dentista allegro e felice per il grande risultato ottenuto: essersi sottoposto alle cure senza nessun timore.

 

La sedazione cosciente è di estremo ausilio anche nei casi in cui i bambini vanno volentieri dal dentista, ma non riescono a farsi curare a causa della difficoltà a stare per “troppo tempo” con la bocca aperta o a causa di accentuato riflesso del vomito. Questa tecnica assicura la perdita della percezione della durata della seduta odontoiatrica, riducendo così il riflesso faringeo. In questo modo il bambino può affrontare le cure senza alcuna difficoltà.

 

La tecnica della sedazione cosciente

 

Il bambino respira da una mascherina nasale questo aereosol (del tutto innocuo, che non viene metabolizzato da nessun organo come fegato o reni, perchè agisce solo mentre viene respirato, su specifici recettori naturali, ed eliminato totalmente dall’organismo in pochissimi minuti, finita la seduta). Così facendo, entra in una situazione di sedazione (equivalente ad un paio di energiche camomille) ma rimane sempre cosciente, apre o chiude la bocca e esegue tutte le richieste del dentista senza più nessuna paura.

 

In questo modo riusciamo a curare denti da latte cariati in bambini anche molto piccoli – da 3 anni in poi -, oppure in tutte le età successive, in bambini di ogni età o adulti ansiosi. Il rapporto con la seduta dal dentista cambia in modo radicale. E tutti, in genere, tornano volentieri. Questa tecnica va affiancata da altre modalità di approccio più tradizionali come la gentilezza, l’ambientazione, le spiegazioni, la dolcezza di personale molto addestrato a comprendere la delicata psicologia di bambini di questa età.