Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

Studi Mazzei & Partners

Spazzolino: come scegliere quello più adatto a noi



Spazzolino elettrico, manuale, con setole dure o morbide: quale scegliere?  Questo è un dubbio molto comune tra gli italiani, che merita una risposta approfondita e meticolosa. Per darvi un’idea chiara sui vantaggi e svantaggi delle diverse tipologie, analizziamo nel dettaglio le loro peculiarità. In questo modo, sarà più semplice scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Spazzolino manuale, setole dure o morbide 

 

spazzolino denti

Una prima categoria da analizzare, riguarda i più comuni spazzolini manuali, utilizzati dalla maggior parte delle famiglie italiane per l’igiene quotidiana. La loro struttura si compone di due parti: un manico e una testina di fibre sintetiche, le quali consentono di rimuovere impurità e placca da denti e gengive. Quando si utilizza uno spazzolino manuale, è fondamentale seguire determinati accorgimenti, per prevenire i disturbi più comuni e avere una perfetta igiene orale. Ecco i più importanti:

  •  Spazzolare i denti per due minuti: metterci meno tempo significa lasciare sui denti possibili residui di tartaro e rischiare di macchiarli. Inoltre, andare di fretta, comporta uno strofinamento troppo forte, che potrebbe rovinare lo smalto e rendere i denti sensibili.
  • Movimenti dall’alto verso il basso e viceversa: è molto importante muovere lo spazzolino roteando la sua testina dalla gengiva verso i denti (mai al contrario) per rimuovere più placca possibile. Per l’arcata inferiore, invece, si comincia dal basso (sempre dove vi è l’attacco con la gengiva) e si va poi verso l’altro.
  • Non trascurare nessuna zona: essendo una soluzione manuale, assicurati di pulire ogni angolo della bocca, comprese le zone difficili da raggiungere. Lo spazio tra i denti, le gengive e la lingua sono gli spazi più sensibili alla formazione di batteri.

Gli spazzolini manuali sono offerti con consistenze variabili di setole e sono disponibili in diverse dimensioni e forme. Tra queste, non esiste una tipologia giusta o sbagliata, la scelta dipende dalle caratteristiche dei nostri denti e dal loro stato di salute. Per esempio, in caso di denti sensibili o gengiviti, è importante scegliere uno spazzolino più delicato, che non vada ad aggravare la situazione già esistente. In ogni caso, sono tre le caratteristiche fondamentali da ricercare:

  • Testina piccola: è importante scegliere uno spazzolino che abbia una testina piccola e setole appositamente progettate per raggiungere anche gli angoli più nascosti della bocca
  • Setole morbide: in modo da non aggredire denti e gengive
  • Impugnatura ergonomica: molti spazzolini sono dotati di impugnatura antiscivolo per una maggiore facilità di utilizzo anche quando lo spazzolino è bagnato.

Lo spazzolino elettrico

 

spazzolino elettricoUna valida alternativa allo spazzolino manuale, è quello elettrico. Quest’ultimo, è uno strumento per l’igiene orale alimentato a batteria, composto da tre elementi fondamentali: una base di ricarica (che può essere più o meno piccola), un manico (dove si trovano i pulsanti di funzionamento) e delle testine in nylon, che sono rimovibili e intercambiabili. Le testine si dividono in diverse tipologie, in base al movimento che compiono per la pulizia orale:

  • Rotante o oscillante: quello rotante gira sempre nello stesso verso, quello oscillante cambia senso di rotazione. Consigliato in particolare ai bambini (sopra i 6-7 anni);
  • Pulsante: alcuni spazzolini rotanti o oscillanti possono avere in aggiunta un movimento avanti e indietro per favorire la rimozione della placca;
  • Sonico: questo tipo di spazzolino vibra molto velocemente per rimuovere la placca.

Il vantaggio che offre uno spazzolino elettrico rispetto a uno di tipo manuale è l’automaticità dei movimenti della sua testina, che richiedendo all’utente uno sforzo davvero minimo. Infatti, dopo aver applicato il dentifricio e inumidito la testina, basterà accendere il dispositivo e cominciare la pulizia.

Spazzolino elettrico o manuale: quale scegliere?

 

La scelta del miglior spazzolino per la nostra igiene orale, dipende dalla salute dei nostri denti e dal modo in cui siamo abituati a lavarli. Per esempio, se siamo propensi a utilizzare molta forza, è conveniente optare per uno spazzolino con setole più morbide, per evitare un possibile sanguinamento gengivale. Al contrario, se siamo molto delicati, uno spazzolino manuale con setole più rigide, potrebbe aiutarci a rendere la pulizia più profonda e completa.

È consigliabile optare per uno spazzolino elettrico, quando si riscontrano difficoltà nei movimenti, per le persone più anziane o per i bambini che non riescono a utilizzare il giusto metodo di spazzolamento. In ogni caso, una buona igiene orale dipende soprattutto da una buona conoscenza delle regole basilari e dalla costanza nella loro applicazione.







2018, ottobre 2

Come avere denti più bia...

Come avere denti più bianchi? Prima di tutto puoi cominciare seguendo dei piccoli accorgimenti...

2018, settembre 27

Erosione dentale: di cosa...

L'erosione dentale è un fenomeno che comporta il deterioramento dello smalto presente sui nostri...