Logo studio dentistico Roma Mazzei,dentista Roma.

MAZZEI

IN ODONTOIATRIA

CARICAMENTO

Stop alito cattivo: cause e rimedi



Avete avvertito una sensazione di alito cattivo proprio mentre eravate a cena da amici? Questa situazione di imbarazzo, causata da un odore sgradevole dell’aria prodotta, è dovuta ad un problema di alitosi. Stop alito cattivo: cause e rimedi.

 

Alitosi: le cause principali

La presenza di placca batterica all’interno della bocca

Nella maggior parte dei casi l’alitosi è dovuta proprio alla placca batterica che si accumula nella nostra bocca. La placca, infatti, è conseguenza del residuo di cibi tra i denti e può provocare infiammazione e sanguinamento delle gengive. In questi casi la causa scatenante dell’alitosi è da ricondurre proprio ad una scorretta igiene orale. È importante quindi prestare attenzione alle buone abitudini di igiene dentale, a partire dallo spazzolamento dei denti.

 

La presenza di carie dentali

Può succedere che vi siano delle carie all’interno della nostra bocca che non riusciamo ad individuare immediatamente. Queste sono provocate dall’accumulo di placca che ha causato anche l’erosione dello smalto intorno al dente, la quale provoca emissione di gas e di conseguenza alitosi.

 

Cattiva Alimentazione

Ci sono alcuni alimenti che maggiormente possono provocare cattivo odore, rispetto ad altri, all’interno della nostra bocca: in questo caso si tratta di alitosi alimentare. 

Il disagio è da ricondurre alla tipologia di alimenti che assumiamo. È necessario evitare alimenti ricchi di grassi e di zuccheri, preferendo uno stile alimentare più sano ed equilibrato che prediliga frutta, verdura e soprattutto acqua.

 

Fumo

Le sostanze tossiche contenute nelle sigarette, con il tempo, si accumulano sulle superfici dei denti e riducono la produzione di saliva, utilissima per sconfiggere i batteri che in questo modo si depositano con più facilità producendo gas solfuri.

 

Alitosi provocata da malattie come sinusite, rinite o faringite

Un’altra causa scatenante dell’alito cattivo è da ricondurre ad un cattivo stato di salute dell’organismo, ad esempio a malattie come sinusite, rinite e faringite. L’accumulo di muco, infatti, può portare a respirare maggiormente con la bocca provocando l’entrata di microbi nell’organismo che si depositano proprio nella placca batterica e riducendo la saliva che, come già accennato, contribuisce ad espellere i batteri.

 

Come possiamo combattere l’alitosi?

Stop alito cattivo: cause e rimedi . Ecco alcune indicazione per combattere questo problema.

  • Corretta igiene orale: per combattere i problemi legati all’alito cattivo in fase di respirazione, è fondamentale prestare ancora più attenzione alle nostre abitudini di igiene orale. Spazzolare i denti scrupolosamente dopo ogni pasto, utilizzare sempre gli strumenti interdentali quali filo e/scovolino, pulire scrupolosamente la lingua rimuovendo la patina biancastra di batteri, funghi e residui di cibo che va a ricoprirne la superficie, sciacquare la bocca con collutori specifici facendo, almeno per 30 secondi, gargarismi.
  • Corretta alimentazione: è consigliabile evitare alimenti come aglio, cipolla, spezie, in favore di frutta, verdura, yogurt ma anche infusi, tè e tisane. Eliminare l’assunzione di sostanze che generano acidità come caffè e bevande gassate e zuccherate. Si consiglia l’assunzione di tanta acqua che aiuta la rigenerazione di saliva.
  • Masticare gomme senza zucchero può aiutare poiché favorisce la produzione di saliva.
  • Evitare di fumare: è consigliabile smettere di fumare per evitare l’accumulo di sostanze dannose tra i denti che non facilitano la formazione di saliva.
  • In caso di malattie come rinite, sinusite o faringiti è necessario intervenire all’origine del problema con spray anti infiammatori o assumere medicinali sotto prescrizione medica.







2018, Luglio 23

Alitosi e parodontite: co...

[vc_row][vc_column][vc_column_text] È oramai chiaro che l'alitosi sia uno dei sintomi d'allarme...